Login Utente

Il cielo di Marzo 2012

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

EVENTI

Giorno            Ora Loc        Evento
01            02:45        Luna - Primo quarto
03            21:03         Marte in opposizione
05            06:16         Mercurio  alla massima elongazione occidentale (18,1°)
05            18:01         Marte  alla minima distanza dalla Terra (  0,67368 UA,    100,78 milioni di km)
07            22:02         Marte passa a 9,6° dalla Luna
08            10:58        Luna piena
11            03:01         Saturno passa a 6,8° dalla Luna
11            -        Il Sole entra nella costellazione dei Pesci
14            02:05         Venere passa a 3,0° da Giove
15            02:45        Luna - Ultimo quarto
20            06:13         Equinozio di primavera
21            20:14         Mercurio in congiunzione inferiore con il Sole
22            13:07         Mercurio passa a 0,9° dalla Luna
22            16:00        Luna Nuova
24            19:22         Urano in congiunzione con il Sole
24            -        Massimo dello sciame meteorico delle Virginidi
25            06:01         Mercurio  alla minima distanza dalla Terra (  0,59999 UA,     89,76 milioni di km)
26            02:08         Giove passa a 2,4° dalla Luna
26            19:34         Venere  alla massima elongazione occidentale (46,0°)
26            21:59         Venere passa a 2,3° dalla Luna
30            22:03        Luna - Primo quarto

 

Osservabilità dei pianeti

Mercurio: Condizioni favorevoli per l'osservazione serale all'inizio del mese. Il giorno 5 raggiungerà la massima elongazione, si troverà ad una distanza angolare di oltre 18° dal Sole e tramonterà oltre 1 ora e mezza dopo il Sole. Nei giorni seguenti si abbasserà velocemente sull'orizzonte, il giorno 21 raggiungerà la congiunzione con il Sole, rispunterà nei cieli mattutini il prossimo mese.

Venere: Appena tramonta il Sole è impossibile non vederlo sopra l'orizzonte OVEST, è l'astro più luminoso del cielo. Le condizioni di osservabilità rimangono ottime anche questo mese, tramonterà circa 4 ore dopo il Sole, quindi al tramonto di quest'ultimo brillerà piuttosto in alto sull'orizzonte OVEST. Tra il giorno 13 e il giorno 14 si troverà in congiunzione con Giove, i due pianeti brilleranno vicinissimi nel cielo serale, a circa 3° di distanza angolare. Sarà interessante anche osservare l'avvicinarsi e l'allontanarsi dei due pianeti rispettivamente nei giorni che precedono e nei giorni che seguono la congiunzione.  Al telescopio sarà apprezzabile la fase, intorno al 50%.

Marte: È il mese migliore per l'osservazione del pianeta rosso, il giorno 3 si trova in opposizione, sorge a est al tramontare del Sole, culmina a sud nella parte centrale della notte e tramonta ad ovest all’alba, quindi il pianeta è osservabile per tutta la notte.

Giove: Le condizioni di visibilità sono simili a quelle di Venere con cui sarà in congiunzione tra i giorni 13 e 14. Nei giorni precedenti alla congiunzione si troverà più alto sull'orizzonte OVEST rispetto a Venere mentre nei giorni successivi si troverà più in basso.

Saturno: Il pianeta con gli anelli anticipa sempre più la sua levata, all'inizio del mese sorgerà poco dopo le 22 mentre a fine mese sorgerà poco prima delle 21, sarà osservabile quindi per quasi tutta la notte. Saturno con i suoi bellissimi anelli sarà sicuramente il protagonista dei cieli primaverili.

Urano: Si trova molto basso sull’orizzonte, molto vicino al Sole, il giorno 6 sarà in congiunzione con Mercurio, circa 3° di distanza angolare. Il giorno 24 sarà in congiunzione con il Sole quindi praticamente non osservabile per tutto il mese.

Nettuno: Il pianeta incomincia a spuntare tra le prime luci dell'alba ma troppo basso sull'orizzonte, sarà praticamente non osservabile. Ricomincerà ad essere osservabile nel cielo mattutino estivo e data la sua bassissima luminosità sarà assolutamente necessario un telescopio per poterlo osservare.

Altri eventi interessanti

Giorno 13: Subito dopo il tramonto Venere e Giove brilleranno vicinissimi. I due pianeti, dopo il Sole e la Luna, sono gli astri più brillanti del cielo e questo incontro ravvicinato sarà spettacolare da osservare anche ad occhio nudo. La congiunzione vera e propria avverrà poco prima della mattina del giorno 14 quando però i due pianeti non saranno visibili, quindi il periodo migliore per osservare questo "incontro" sarà la sera del giorno 13.

Giorno 20: Equinozio di primavera (ore 6:13).

Giorno 25: Una sottilissima falce di Luna a barchetta si troverà vicina a Giove.

Giorno 26: Una sottile falce di Luna si troverà vicina a Venere.

 

Le seguenti mappe del cielo, realizzate con Stellarium, si riferiscono ad un osservatore posto a Villasor, in località "Su Padru" (39°23'N 8°56'E @ 40m) il giorno 15/03/2012 alle ore 22:00

Ultimo aggiornamento (Giovedì 01 Marzo 2012 00:58)

 

Solo gli utenti registrati possono rilasciare commenti.

Cerca nel sito
Ultimi Commenti
Sondaggio

Vi piacerebbe avere a disposizione anche un Forum in questo sito?